Recensione | Ricorda quei giorni d’estate di MK Schiller

recensione ricorda quei giorni d'estate mk schiller believe edizioni

Buongiorno lettori e lettrici,
oggi partecipo con gioia al review party del romanzo Ricorda qui giorni d’estate di MK Schiller, edito Believe edizioni.

Questo romanzo è molto bello, l’autrice ha una sensibilità unica e riesce ad esprimere alla perfezione i tormenti dei due protagonisti.

Racconta una storia molto dolce, che alterna momenti tristi e dolorosi a attimi di divertimento e spensieratezza.

Ci troviamo completamente coinvolti nei sentimenti dei personaggi e a sperare insieme a loro che l’amore superi ogni cosa: il tempo, le difficoltà e i tiri mancini del destino.

«Alcune cadute ne valgono la pena. Abbiamo tutti bisogno di un piccolo guaio nella nostra vita.»

È una storia di sogni, surf, castelli di sabbia, tramonti sul mare e tanto amore, un libro che ti fa sognare e desiderare che per tutti ci sia un po’ di felicità.

Ricorda quei giorni d’estate di MK Schiller

Segnalazione | Ricorda quei giorni d’estate di MK Schiller

Titolo: Ricorda quei giorni d’estate
Autrice: MK Schiller
Grafica: Catnip Design
Editore: Believe Edizioni
Data di uscita: 14/02/2021
Data di uscita cartaceo: 01/03/2021
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 343
Prezzo Ebook: 3,99€
Prezzo Cartaceo: 15,00€

GOODREADS
AMAZON KOBO IBS

Trama

L’amore ha solo bisogno di una possibilità per brillare…

Ha seguito le orme della sua famiglia e si è appena laureato al Boot Camp della Marina Militare.

Ora la missione personale di Mason Cutler è quella di prendere un sacco di sole, surfare sulle onde e puntare al romanticismo senza legami fissi nella sua città preferita della Florida, dove vuole solo rilassarsi prima di partire in missione.

Ma un incontro casuale con la riservatissima Kiran Shenoy trasforma un giorno qualunque in un giorno intriso di conversazioni, connessioni e un’intensa attrazione da cui Mason non può e non vuole allontanarsi.

Fanno un accordo – otto intensi giorni insieme senza rimpianti o promesse.

Ma presto Mason desidera ardentemente convincere la donna spensierata e felice, che si cela dietro gli occhi tristi di Kiran, a cogliere l’occasione per sperare in qualcosa di più…

Tutto quello che Kiran sogna è un’opportunità per guarire dopo un tragico incidente e una perdita devastante.
L’energia di Mason e il suo coraggio scaldano il suo corpo e la sua anima sfregiata – e accendono il suo cuore.
Ma con le loro vite che vanno in direzioni opposte, l’unica cosa che possono fare è un patto per incontrarsi di nuovo.

Ciò che provano può sopravvivere al dovere militare di Mason e alla seconda possibilità di Kiran di ricominciare la sua vita?
Un desiderio suscitato durante una notte d’estate può bastare per sempre?

Recensione

Cerchiamo tutti di creare logica dal caos che ci circonda

Ricorda quei giorni d’estate è un romanzo stupendo sotto tutti i punti di vista, ho apprezzato ogni cosa, leggendolo mi sono sentita molto vicina ai personaggi e questa, per me, è la parte più bella dei libri.

La trama è unica, racconta la storia di due giovani con un passato doloroso che si incontrano, per caso, in una città della Florida e vivono otto giorni spettacolari dopo i quali si lasciano con un patto, magari stupido, ma molto romantico: se dopo cinque anni i loro sentimenti saranno gli stessi si ritroveranno nello stesso hotel in cui si sono incontrati la prima volta, senza tenersi in contatto.

Secondo me, questa sorta di appuntamento è una cosa bellissima, perché porta con sé la speranza di poter essere davvero felici.

Questa storia però non è solo amore e felicità, ma anche dolore e il lieto fine non è affatto garantito.

Mason, infatti, nei cinque anni in cui saranno separati, andrà in missione con i Marines in Medio Oriente e ritornerà profondamente cambiato, nel corpo e nello spirito.

Cosa succederà all’appuntamento che si erano dati?

Si presenteranno oppure no?

Non vi anticipo nulla, ma vi consiglio di leggere questo libro e scoprirlo.

review pary ricorda quei giorni d'estate mk schiller

L’ambientazione è stupenda, gran parte della storia si svolge a Jasper, in Florida, una città di mare che si affaccia sul Golfo del Messico.

Un luogo in cui ci sono tramonti stupendi, albe magnifiche e un mare fantastico in cui le persone amano fare surf.

Leggendo la loro storia mi sono innamorata anche di questa città e ho desiderato essere lì, poter visitare il bar-libreria Le letture di Sam e farmi consigliare un libro, passeggiare sulla spiaggia o leggere un libro in riva al mare sorseggiando un drink.

Lo stile dell’autrice, che avevo già avuto modo di apprezzare nella lettura di Lotus Girl, è semplice ma stupendo, riesce a trasmettere al lettore le emozioni dei personaggi, in maniera molto delicata, anche le situazioni più intime sono appassionate, ma non volgari.

La storia è raccontata al presente, in prima persona, dai protagonisti stessi, l’autrice ha scelto di usare un punto di vista alternato per capitoli, cosa che mi piace sempre molto in un libro, perché permette di entrare in sintonia con i personaggi e capire meglio cosa pensano.

Il ritmo è scorrevole, circa metà del libro racconta una storia che si svolge in otto giorni, ma ogni avvenimento è raccontato nei dettagli.

Il lessico è semplice e curato, l’autrice riesce a usare le parole in maniera magistrale, creando immagini vivide nella mente del lettore.

Un uragano fa turbinare dentro di me rabbia e incertezza.

C’è un’armonia perfetta tra dialoghi, descrizioni e riflessioni.

I dialoghi a volte sono seri, a tratti tristi, altre sono divertenti e pieni di sarcasmo, le conversazioni tra Kiran e Mason sono uno spasso.

Le descrizioni sono tutte molto dettagliate.

Quelle dei luoghi, come la città o le stanze dell’hotel, sono molto particolareggiate e permettono al lettore di immaginare esattamente i posti in cui si trovano i protagonisti.

Ci sono momenti in cui il sole colpisce l’acqua in modo tale da farla brillare di un leggero riflesso grigio come il vetro sul cielo blu.

Tutti i personaggi, sia quelli principali che quelli secondari, sono caratterizzati molto bene, sia dal punto di vista fisico che caratteriale.

Kiran e Mason, per quanto diversi sotto molti punti di vista, hanno anche tante cose in comune, prima fra tutte sono entrambi molto coraggiosi. Hanno vissuto gli ultimi anni in modo particolare, un’adolescenza segnata da eventi terribili, che li hanno cambiati profondamente, ma condividono anche cose belle, come la passione per la lettura, l’amore per il mare e il surf.

Per entrambi la città di Jasper è speciale, Kiran è cresciuta lì, Mason ci ha trascorso molte vacanze in famiglia ed è piena di bei ricordi.

Kiran Shenoy

Solo ora mi rendo conto di aver passato così tanto tempo a pensare al futuro che non sono mai stata in grado di apprezzare il presente.

È una ragazza molto bella, di origine indiane, ha gli occhi marrone scuro, i capelli lunghi e neri e la pelle scura.

Una macchia sul polso a forma di cure è la sua particolarità, anche se una cicatrice sul volto è la prima cosa che la gente nota di lei, cosa che la imbarazza e per questo ha la tendenza a coprirsi il viso.

A seguito di un evento molto triste, il suo corpo è rimasto segnato dalle cicatrici, ma è la sua anima ad aver subito i danni maggiori.

Ha perso fiducia in sé stessa, ha smesso di fare tutte le cose che amava e si è allontanata da tutti.

Ha trascorso gli ultimi anni chiusa in sé stessa, come in letargo, non ha vissuto davvero, ha solo seguito il corso della vita, lasciando che altri decidessero per lei.

In genere, il cirripede si attacca a qualcosa come una balena o una barca o anche una roccia. Una volta che trova un posto a cui attaccarsi, resiste per tutta la vita.» «Vita schifosa.» «O facile. Pensaci, il cirripede non deve prendere alcuna decisione. Seguono una vita in cui non navigano da soli. Passano letteralmente le loro vite seguendo il flusso.»

Solo grazie a Mason riesce ad uscire dal guscio in cui si era chiusa, è con lui che si lascia andare, ricomincia a fare ciò che ama arrivando anche a correre dei rischi, insomma smette di essere un cirripede.

Sai perché amo i ragazzi che leggono? Perché possono dire cose romantiche di questo genere.

Il suo sogno, da sempre è diventare una scrittrice, ma negli ultimi anni l’ha messo da parte e ha frequentato un corso online per prendere una laura in finanza.

Ora la vita le sta offrendo una seconda possibilità. ed è tornata in Florida proprio per prendere una decisione: inseguire il suo sogno o continuare sulla strada che qualcun altro ha scelto per lei?

Ha una migliore amica, Sidney, che ritrova quando torna a Jasper e con lei riallaccia i rapporti, che si erano interrotti bruscamente tre anni prima, come se il tempo non fosse mai passato.

Sono amiche da quando andavano all’asilo, Sidney è un’amica fantastica, simpatica, divertente e protettiva.

review pary ricorda quei giorni d'estate mk schiller

Mason Cutler

Hai mai sentito il suono di una singola lacrima scorrere sul viso di qualcuno? Qualcuno che ami con tutto il cuore? Io sì. Due volte adesso. Deve essere il suono più orribile del mondo.

È un ragazzo molto bello e decisamente sexy, è alto con muscoli ben definiti, occhi azzurri e capelli castani.

Ha un tatuaggio di una stella sul braccio destro, disegnata in modo da sembrare un’ustione, con una scritta all’interno: “Protegge sempre, si fida sempre, spera sempre, persevera sempre.”

È un ragazzo stupendo, sia dentro che fuori, è sfrontato e sicuro di sé, ma simpatico.

Ha una sorella minore, Dana, con cui è un fratello fantastico, molto attento e protettivo, hanno vissuto anni difficili e per lei farebbe di tutto.

È una persona onesta e leale, inoltre è dolce, romantico e premuroso, insomma, l’uomo perfetto!

Ehi Shenoy, ho pensato che ti potrebbe far comodo un libro felice nella tua vita. Uno di quelli che finisce bene e ti lascia con un sorriso. Questo con me ha sempre funzionato.

Ama Kiran in maniera indescrivibile, riesce a vedere quello che lei ha la tendenza a nascondere, la sua forza, la sua tristezza e a farla reagire, le mostra quanto la vita può essere bella e che tutto dipende da lei.

Questa è la cicatrice che ti ha salvato la vita, Kiran. Perché non dovrei amarla?» «Non ci ho mai pensato in questo modo.» La sua voce è profonda, si incrina su alcune parole.

Mason da sempre vuole seguire le orme del padre e diventare un Marine, ma gli ultimi anni non sono stati facili per lui, ha messo la famiglia prima di tutto e solo ora che Dana ha trovato la sua strada lui ha deciso di seguire i suoi desideri.

Ha appena terminato il campo di addestramento per diventare Marine e si è concesso questa vacanza prima di cominciare con le missioni in Medio Oriente.

Quello che non aveva nemmeno immaginato era incontrare Kiran e innamorarsi di lei, ma ha anche capito che nessuno di loro due sarebbe riuscito a viversi serenamente quegli anni se fossero rimasti insieme, così le propone un patto, un po’ utopico, ma molto romantico: ritrovarsi cinque anni dopo, in quello stesso albergo e cominciare una vita insieme, se i sentimenti che provano non saranno cambiati o in alternativa mandare una lettera all’altro per fargli sapere cosa ha deciso di fare.

Recensione | Ricorda quei giorni d'estate di MK Schiller 1

Era assolutamente convinto che avrebbe rispettato quel patto e che si sarebbero rivisti dopo cinque anni, ma non aveva messo in conto la brutalità della guerra in Medio Oriente e quanto quella missione l’avrebbe cambiato.

Cosa ne sarà di lui e dell’amore che lo lega a Kiran?

Kiran è un libro che non riesco a leggere, non importa quanto ci provi.

Questo romanzo ci sprona ad affrontare la vita con coraggio, a non arrendersi e a non rinunciare mai ai propri sogni perché siamo noi gli artefici del nostro destino e anche se le cose sono diverse da come le abbiamo sempre immaginate, questo non è detto che sia un male, l’importante è essere felici.

Di questa autrice avevo già letto Lotus Girl e in questo libro ho ritrovato la sua capacità di trasmettere emozioni in maniera stupenda.

Lo consiglio a tutti coloro che amano le storie romantiche, dove il lieto fine non è scontato, quelle che ti fanno sognare, sperare e ti tengono col fiato sospeso fino alla fine.

Ringrazio l’autrice e la casa editrice per avermi permesso di leggere in anteprima questo romanzo.

L’autrice: MK Schiller

Non conoscendo una parola d’inglese, MK Schiller arriva in America all’età di quattro anni dall’India. Da allora, tutto ciò che ha fatto è raccogliere parole. Dopo aver ricevuto il miglior regalo di sempre dai suoi genitori, la sua tessera personale per la biblioteca, ha iniziato a leggere tutto ciò su cui poteva mettere le sue mani golose di conoscenza.

A sedici anni, un’amica le ha chiesto di inventare una storia con il famoso ragazzaccio della scuola. Questa non era una fan fiction … era una fiction di amici. Da quel giorno, sa che vuole diventare una scrittrice.

Con l’obiettivo di far ridere e piangere i suoi lettori, MK Schiller ha scritto più di una dozzina di libri, ognuno pieno di personaggi disadattati che superano gli ostacoli e trovano il vero amore.

Ringrazio la casa editrice e l’autrice per la copia digitale in omaggio, mi ha fatto davvero piacere partecipare a questo review party, nel banner trovate gli altri blog.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie!!!

review pary ricorda quei giorni d'estate mk schiller
Recensione | Ricorda quei giorni d'estate di MK Schiller 2
Recensione | Ricorda quei giorni d'estate di MK Schiller 3
Recensione | Ricorda quei giorni d'estate di MK Schiller 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *