Recensione | Rosso bianco e sangue blu di Casey McQuiston

recensione Rosso bianco e sangue blu di casey mcquiston hope edizioni

Buongiorno lettori e lettrici,
ecco a voi la recensione del romanzo Rosso bianco & sangue blu di Casey McQuiston, edito Hope Edizioni, un libro bellissimo, unico nel suo genere.

È stupendo sotto tutti i punti di vista, un mix perfetto tra realtà e fantasia.

Racconta una storia che se fosse reale sarebbe stupenda.
Parla di un mondo in cui alla presidenza degli Stati Uniti c’è una donna, divorziata e texana che vive alla Casa Bianca con la sua famiglia.

La cosa che mi è piaciuta di più di questo libro è come viene trattato il tema dell’omosessualità; se il mondo fosse più simile a quello descritto qui sarebbe di sicuro un posto migliore.

l’amore è qualcosa di strano, che ti costringe a fare comunque delle scelte, e che può finire in macerie a prescindere da quanto ardentemente lo si desideri sostenere.

Ho adorato il rapporto di amicizia e fratellanza che lega i giovani di questo libro, I fantastici sei, sono un gruppo fantastico.

Rosso, bianco & sangue blu di Casey McQuiston

Segnalazione | Rosso bianco e sangue blu di Casey McQuiston

Titolo: Rosso, bianco & sangue blu
Autrice: Casey McQuiston
Traduttrice: Daniela Rossetti
Grafica: Franlu
Editore: Hope Edizioni
Data di uscita: 11/02/2021
Genere: Narrativa qlgbt / Romance contemporaneo / mm romance / young adult
Pagine: 478
Prezzo Ebook: 4,99€
Prezzo Cartaceo: 14,90€

GOODREADS
AMAZON KOBO IBS

Trama

Alex e Henry.
Belli, intelligenti e carismatici.

Uno è il figlio della Presidente degli Stati Uniti d’America, l’altro un Principe in linea di successione al trono del Regno Unito.

Nemici giurati, da anni ormai si sfidano a colpi di popolarità dalle copertine dei giornali di tutto il mondo.

Complici il matrimonio di un membro della Famiglia Reale e una torta nuziale, l’incidente diplomatico è servito. Un incidente che rischia di compromettere le relazioni internazionali tra i Paesi coinvolti.

Come rimediare?
Basta fingere una tregua tra i due eterni rivali o, perché no, perfino un’amicizia.

Un rapporto creato a uso e consumo dei social media che tuttavia, con il passare del tempo, si trasforma in un legame autentico, ben diverso dalle previsioni di entrambi.

Ma cosa accadrebbe se il figlio della Presidente degli Stati Uniti si scoprisse innamorato del Principe inglese?

Nulla di buono, soprattutto se il sentimento è ricambiato e divampa in piena campagna elettorale per la rielezione presidenziale.

Consapevoli dei rischi che corrono, ma determinati a frequentarsi, Alex e Henry dovranno mantenere segreta la loro relazione.

Il pericolo, però, è in agguato e a volte basta una disattenzione per scombinare anche i piani più astuti.

“Rosso, bianco & sangue blu” è una fiaba moderna che racconta di vite sotto i riflettori e di persone che, con coraggio, scelgono di non tradire se stesse, rivendicando il proprio destino.
Una fiaba sul potere del vero amore, quello in grado di scardinare i limiti, le convenzioni sociali, di annullare l’odio e di unire i cuori, quell’amore in grado di lasciare un’impronta nella Storia.

Recensione

non importa da dove vieni o chi sia la tua famiglia, puoi sempre essere un grande, se sei fedele a te stesso.

La trama è unica, non è paragonabile a nulla che io abbia mai letto, leggendolo si capisce perché ha avuto tanto successo nella versione in lingua originale.

Racconta una storia anticonvenzionale, quella di due ragazzi alle prese con la propria sessualità che devono capire come affrontare il loro amore in un mondo che, forse, non è ancora pronto per loro.

Alex ed Henry non sono ragazzi qualunque, Alex è il figlio della presidentessa degli USA e Henry il Principe d’Inghilterra, quindi tutto ciò che fanno è sotto osservazione.

Si conoscono da quando sono ragazzi e per anni hanno covato una reciproca antipatia, finché un incidente al matrimonio del fratello di Henry, Philip, fa sì che debbano passare del tempo insieme in modo da salvare le apparenze e sembrare, per il mondo intero, amici per la pelle.

Trascorrendo del tempo insieme entrambi si rendono conto di quante cose abbiano in comune e che l’antipatia reciproca, in realtà, era solo l’anticamera di qualcosa di molto più profondo.

Si troveranno a fare i conti coi propri sentimenti e desideri, Alex prende coscienza di essere bisessuale, Henry sa da sempre di essere gay, ma con Alex si lascia andare come con nessun altro.

Tengono il loro amore segreto, tranne per le poche persone di fiducia che li aiutano e li sostengono: le loro sorelle, i loro migliori amici e le loro guardie del corpo.

La politica è una parte molto importante di questa storia, la madre di Alex è in piena campagna elettorale per essere rieletta, il ragazzo teme che se si scoprisse la sua natura e la relazione con Henry questo potrebbe danneggiarla.

Il libro è scritto molto bene, tutto è estremamente curato e anche le scene più esplicite sono carine e non volgari.

Il lessico è semplice ma curato e talvolta usa termini che non sapevo nemmeno esistessero, ad esempio endogamia.

Lo stile dell’autrice mi ha colpito, è bravissima a catturare l’attenzione del lettore e a descrivere le emozioni dei personaggi attraverso immagini molto evocative.

È ambientato tra l’America e l’Inghilterra tra il 2019 e il 2020, tutte le descrizioni sono dettagliate ed emozionanti, i luoghi del cuore dei protagonisti fanno innamorare anche chi legge.

La storia ci viene raccontata da un narratore esterno, in terza persona, il punto di vista è quello di Alex, abbiamo una visione chiara di ciò che pensa e che vive.
Viviamo la relazione tra lui e Henry,principalmente, attraverso i suoi occhi.

Il rapporto con Henry si sviluppa attraverso eterne telefonate transoceaniche, messaggi, scambi sui social e soprattutto mail, bellissime, a tratti poetiche e piene di romanticismo.

È proprio grazie a questi scambi che abbiamo un punto di vista più ampio su Henry, sulla sua personalità, sui suoi timori e abbiamo modo di innamorarci di lui, proprio come Alex.

Il ritmo è tranquillo, l’evoluzione della loro storia avviene gradualmente, nasce come un’amicizia che diventa sempre più intima fino alla sera di Capodanno in cui cambia tutto.

Tutti i personaggi sono caratterizzati in maniera stupenda, ciascuno ha una personalità ben definita e tratti distintivi.

È molto bello come siano tutti legati tra loro.

Alex

Si è sempre considerato una persona avventata, adesso però si rende conto che tenersi alla larga da sentimenti profondi era l’unica cosa che gli impediva di perdere del tutto la ragione, di diventare uno stupido malato d’amore e un fallimento totale.

Alex Claremont-Diaz è un ragazzo bellissimo, in parte texano in parte messicano, il suo sogno, fin da bambino, è entrare in politica.

È testardo, combattivo e pieno di ideali per un America migliore, più inclusiva.

Insieme a Nora e June formano il Trio della Casa Bianca, come sono stati soprannominati quando la madre di Alex, Ellen Claremont, è diventata presidente.

June, la sorella di Alex, ha la passione per il giornalismo.

Nora è la nerd del gruppo, il suo mondo sono i numeri e l’analisi dei dati, è la migliore amica di Alex e un tempo è stata anche la sua ragazza, per un breve periodo.

La prima volta che Alex vide il principe Henry aveva 12 anni, su una rivista di June, da allora in qualche modo si è sempre sentito legato a lui.

La madre, Ellen, è una forza della natura, bella, in gamba e molto determinata, talvolta sembra troppo presa dai suoi doveri politici per preoccuparsi dei propri figli, ma in realtà non è così.

Lei e il padre di Alex, Oliver, sono divorziati, lei si è poi risposata, ma sono comunque in buoni rapporti.

Alex si sente costantemente sotto pressione, vuole dare sempre il meglio di sé ed entrare in politica.

Se negli anni ha avuto dei dubbi sulla sua sessualità li ha sempre ignorati, fino a quando è diventato impossibile farlo.

Henry

È da tutta la mia stupida vita che provo a essere felice. Il mio diritto di nascita però è una nazione, non la felicità.

È l’incarnazione dell’ideale Principe Azzurro, alto, occhi azzurri, capelli biondo-rossicci all’apparenza perfetto.

È il figlio della Principessa Catherine e dell’attore Arthur Fox, uno dei tanti interpreti del ruolo di James Bond.

Ha una sorella Bea a cui è molto legato e un fratello maggiore Philip con cui entrambi non vanno molto d’accordo.

Philip è l’erede al trono ed è proprio al suo matrimonio che accade l’incidente che dà il via alla nostra storia.

Il migliore amico di Henry è Percy Okonjo, detto Pez o Pezza, un ragazzo eccentrico e simpatico che si integra alla perfezione nel gruppo.

Henry è un ragazzo molto più complesso di quello che appare, ha sofferto molto e porta sulle spalle il peso di essere parte della famiglia reale.

A lui importa davvero delle persone, organizza molte raccolte fondi, centri d’accoglienza e tanto altro.

È una persona estremamente colta e romantica, ha una passione per l’arte, la mitologia greca e le costellazioni.

La vita che fa spesso gli pesa, sa da sempre di essere gay ed è innamorato di Alex da tanto tempo, ma è convinto che nella sua vita l’amore non sia permesso.

La Regina gli ha sempre fatto capire, nemmeno troppo velatamente, che qualunque inclinazione non socialmente accettabile deve essere tenuta nascosta.

Conosciamo la madre di Henry solo verso la fine della storia, ma anche lei è una grande madre in fondo.

Ho sempre pensato a tutta questa faccenda come alla parte più imperdonabile di me, però tu ti comporti come se fosse la migliore.

Vi ho detto tante cose di questi personaggi, ma ce ne sono molte altre che vorrei che scopriste leggendo, spero di avervi incuriosito almeno un po’.

Per quanto mi riguarda, ho amato tutti i personaggi di questo romanzo, la forza di Alex, le sue nevrosi, i timori di Henry e il suo romanticismo sconfinato, le mail accalorate, i sogni e le speranze di tutti loro.

Mi sono piaciute molto anche le donne di questo romanzo, le madri dei due protagonisti sono due persone fantastiche!

Tra queste pagine c’è il mondo che vorrei e la speranza che un giorno, si spera presto, si arrivi davvero ad avere presidenti donna e in cui avere un figlio omosessuale non sia una cosa scandalosa.

Io sono una donna, una mamma e questo libro mi ha coinvolto molto, forse anche per questo.

Mi piacerebbe crescere mio figlio in un mondo in cui c’è meno odio e più comprensione per gli altri.

Rosso bianco & sangue blu è un libro che fa riflettere e lo consiglio a tutti coloro che vogliono sognare leggendo un libro scritto in maniera eccellente.

Ringrazio la casa editrice per avermi fornito la copia digitale.

L’autrice: Casey McQuiston

Casey McQuiston è un autrice di commedie romantiche e un appassionata di torta.

Scrive storie di persone intelligenti con cattive maniere che si innamorano.

Nata e cresciuta nel sud della Louisiana, ora vive a New York City con il suo barboncino / assistente personale, Pepper.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *