Recensione | Le cose che non sai di A.S. Kelly

Gli è bastato un solo bacio per capire e a me è bastato un solo bacio per morire.Beautiful Liars A.S.Kelly

Buongiorno lettrici e lettori,
sono felice di parlarvi del romanzo Le cose che non sai di A.S. Kelly, racconta la storia di Josh e Lucas ed è l’ultimo bellissimo capitolo della serie Vite Incomplete.

I primi due libri della serie sono: L’amore che ci resta e In mille pezzi.

Le cose che non sai di A.S. Kelly

Recensione | Le cose che non sai di A.S. Kelly

Titolo: Le cose che non sai
Autrice: A.S. Kelly
Editore: Autopubblicato, Self publishing
Data di uscita: 24/03/2020
Genere: MM romance, Contemporary romance
Serie: Vite incomplete Vol. 3
Pagine: 452
Prezzo Ebook: 2,99€
Prezzo Cartaceo: 13,90€
GOODREADS
AMAZON
KOBO

Trama

La Elliott è l’ultima fermata e questo Lucas lo sa bene.
Tutti conoscono la fama di quell’istituto e se lui è stato mandato lì c’è un solo motivo: è un caso irrecuperabile, un caso da dimenticare.
Ed è quello che Lucas cerca di fare, dimenticare quello che ha visto, che ha subito sulla sua pelle. Dimenticare persino di aver avuto un nome.
Lucas sa che deve combattere per se stesso, che deve difendere persino l’aria che respira e che non deve permettere più a nessuno di scoprire i suoi punti deboli; quello che Lucas non sa, è che qualcuno si metterà sul suo cammino.

Josh è tutto ciò che Lucas detesta. È gentile, è amichevole, è esuberante. Aperto al mondo, alla vita, alla speranza. Josh è quello che Lucas avrebbe potuto essere se non fosse stato spezzato, tanti anni prima.
Lucas lo odia. Lo perseguita. Lo punisce. Josh gli tiene testa, nonostante la paura. Josh non è uno che abbassa lo sguardo, non è uno che si nasconde.
E non è uno che finge di essere ciò che non è.

Lucas non tollera la sua presenza, eppure non può farne a meno.
Non sopporta la sua risata, eppure è l’unico suono che riesce a sentire. Lucas non è in grado di venire a patti con quello che prova, non sa come si fa, nessuno glielo ha insegnato, l’unica cosa che può fare è difendere quello che non può avere, anche a costo di fargli del male.
E quando si trova costretto a scegliere tra la vita di Josh e la sua stessa morte, Lucas non ha alcun dubbio: Josh va salvato, a qualunque costo.

Lucas e Josh sono oggi due uomini spezzati, soli ma ancora legati da qualcosa di irragionevole e istintivo che va oltre la loro stessa comprensione, ma Lucas non è più quello di una volta, Lucas ha perso ogni cosa quando ha perso Josh, ha perso se stesso e nessuno sembra in grado di ritrovarlo.

Dieci anni prima, Lucas è tornato indietro per salvare Josh.
Dieci anni dopo, Josh sarà in grado di fare lo stesso per lui?

Recensione | Le cose che non sai di A.S. Kelly

Gli è bastato un solo bacio per capire e a me è bastato un solo bacio per morire.

La famiglia

In Le cose che non sai ritroviamo tutta la famiglia come l’avevamo lasciata: Zach e Kyla vivono insieme nell’appartamento di fronte al bar di Josh. Rhys e Jane sono fidanzati ma non hanno ancora detto la verità a Sarah e poi ci sono loro, Josh e Lucas, il cuore di questa storia piena d’amore, di tenerezza e di dolore. 

“Le cose che non sai”, perché i nostri protagonisti sono proprio così, due bellissimi bugiardi, in questa storia ci saranno bugie, tante, come le cose non dette che i due protagonisti dovranno imparare ad affrontare se vorranno costruire qualcosa insieme.

Sto dicendo che siamo la salvezza l’uno dell’altro, che siamo come tanti pezzi di un puzzle, scoloriti e consumati, ma che se infilati nel posto giusto, accanto al pezzo a cui combaciamo perfettamente… Siamo capaci di ricreare ancora un paesaggio mozzafiato

La storia, ambientata in Irlanda, è narrata dal punto di vista dei due protagonisti, circa un capitolo ciascuno e attraverso i loro racconti sappiamo anche come procedono le relazioni degli altri personaggi della serie, in particolare l’evoluzione della relazione tra Rhys e Jane e come la piccola Sarah affronta tutte queste nuove situazioni.

La piccola è una bambina molto sveglia e intuitiva, che capisce le dinamiche prima ancora che le vengano spiegate e non manca di dimostrare alla sua famiglia tutta la sua approvazione.

 

Lucas

“Sembra così giusto, adesso” le lacrime minacciano di straripare e farmi crollare. “Solo perché sono con te. È giusto perché ci sei tu. Tu… Tu fai sembrare giusto anche me.”

In “Le cose che non sai” abbiamo la possibilità di conoscere più a fondo Lucas, di cui si era parlato molto in “Broken Pieces”, poiché è l’uomo che per dieci anni è stato il compagno di Jane e il padre di Sarah.

È un ragazzo diventato uomo troppo presto, cresciuto in una realtà tremenda, passando da un istituto all’altro e vivendo le cose peggiori, è un uomo spezzato, distrutto, che ha sempre nascosto la sua natura e che forse solo l’amore dell’unica persona che abbia mai amato riuscirà a salvare.

Una confessione per una confessione. Lascio andare le lacrime e lascio che il mio cuore vada in pezzi in questo istante sotto i suoi occhi.

Si è sempre sentito rifiutato, ha passato la vita a nascondere chi era davvero ed è convinto di non sapere cosa sia l’amore, né di riuscire a provarlo, benchè negli anni si sia preso cura in maniera stupenda della sua famiglia, lavorando senza sosta per garantire a Jane e Sarah la tranquillità che meritano.

Non avere l’unica cosa che desideri nella vita è sofferenza, pura e inalienabile, ma averla per qualche istante e poi strappartela via dalle mani, è la fine di ogni mondo possibile.

Lucas, come scopriremo, non si è preso cura solo di loro, ma solo se riuscirà svelare i suoi segreti e a mostrare chi è davvero forse riuscirà a vivere, ad amare ed essere amato come merita.

Sono qui e sono con lui, sono vivo, lo siamo entrambi, e non c’è bisogno di salvare nessuno e di rimettere a posto nulla. Siamo perfetti così noi due. Rotti e sbagliati. Ma giusti l’uno per l’altro.

Josh

Il cuore batte così forte che ho paura possa rompermi un paio di costole. “Adoro te.” Non posso dirglielo. Non è giusto. Non può essere vero. Non può essere successo così in fretta e così profondamente. Non può essere già così forte da farmi mancare il fiato. Non può essere per lui.

Il nostro caro Josh, l’anima di questa serie, l’uomo che aveva come unico desiderio riunire la sua famiglia, non di sangue, ma nata per caso crescendo insieme alla Elliot, comincerà a pensare anche a sé stesso. A questa famiglia però manca ancora un pezzo, che fatica a inserirsi e che solo Josh potrà rimettere a posto. 

Non lo supererò mai, non riuscirò mai a lasciarlo andare, non sopravvivrò ancora a lungo. E a niente è servito cercarli, aiutarli, metterli insieme; a niente è servito mantenere la mia promessa e a niente serviranno ancora le mie bugie.

Josh, per quanto sia esuberante ed estroverso è fragile, spezzato e  nasconde dentro di sé enormi paure. Teme la solitudine, pensa di non poter perdonare chi in passato l’ha fatto soffrire e crede di non riuscire ad amare di nuovo, è convinto che gli possa bastare vedere gli altri felici per essere felice anche lui. Fatica a lasciarsi andare alla speranza di un nuovo amore, alla possibilità di avere di nuovo qualcuno di cui prendersi cura, ma allo stesso tempo lo desidera con tutto sé stesso. 

Al nostro scambio segue un altro silenzio, peggiore del precedente, quello che decreta la consapevolezza che non lasciamo mai andare davvero chi muore, ma che lo costringiamo a restare con noi e a continuare a occupare un posto che abbiamo il terrore di lasciare vuoto, perché sappiamo che prima o poi qualcuno potrebbe occuparlo e non siamo pronti all’eventualità di soffrire di nuovo.

Josh a differenza di Lucas, non ha mai nascosto la sua natura, ma ha tenuto chiuso nel suo cuore tanto amore e tanto dolore per molto tempo e non sa se è pronto a lasciare andare quella parte di sé.

“Non lo credevo possibile, innamorarmi di nuovo, sperare di nuovo, crederci ancora una volta. Ma ora ci sei tu e io ti amo ed è così forte quello che sento ed è così assurdo e giusto nello stesso momento.”

Autrice: A.S. Kelly

A.S. Kelly, una delle mie autrici preferite, è una ragazza nata in Italia che vive in Irlanda, a Dublino, dove prende l’ispirazione per i suoi romanzi. Ha uno stile unico che ti tiene incollata alle pagine dall’inizio alla fine.
Non è mai banale, alterna momenti di tristezza e dolore a momenti gioiosi e pieni di speranza. 
Riesce a trattare argomenti molto delicati in maniera splendida, le storie di abbandono e dolore vissute da questi protagonisti sono molto tristi, ma lei le racconta con una dolcezza che  fa venire voglia di entrare nel libro per abbracciarli tutti!

Ho provato a leggere questo libro più lentamente rispetto agli altri per poter trattenere questi personaggi un po’ più a lungo con me, ma è stata veramente dura!

Ringrazio questa autrice per averci regalato ancora una volta una storia in cui lasciare un pezzo di cuore.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo sui social, grazie!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *