Recensione | Riflessi di noi Vol. 2 di Valentina C.

Recensione Riflessi di noi Vol. 2 Valentina C.

Buongiorno lettori e lettrici,
con gioia vi condivido la recensione del romanzo Riflessi di noi Vol. 2 di Valentina C. una storia d’amore molto bella, dolce, romantica e a tratti commovente.

Fin dalle prime pagine questo romanzo mi ha catturato, tanto da divorarlo in pochissimo tempo.

Se non avete ancora letto il primo volume della dilogia Riflessi di noi, vi consiglio di leggerli entrambi e in ordine perché il secondo riprende esattamente da dove si era interrotto il precedente.

Ho amato la storia di Olimpia e Dorian, non vedevo l’ora che uscisse questo secondo volume per sapere come sarebbe andata a finire!

Riflessi di noi Vol. 2 di Valentina C.

Segnalazione | Riflessi di noi Vol. 2 di Valentina C.

Titolo: Riflessi di noi Vol. 2
Autrice: Valentina C.
Editore: Amazon KDP
Data di uscita: 21/05/2021
Genere: Romance contemporaneo / Age Gap
Serie: Riflessi di noi Vol. 2
Pagine: 163
Prezzo Ebook: 2,99€ Gratis con Kindle Unlimited
Prezzo Cartaceo: 14,55€

GOODREADS
AMAZON

Trama

amazon kindle unlimited

Quando finalmente tra Olimpia e Dorian tutto sembra iniziare a girare per il verso giusto, ecco che il destino si mette di mezzo un’altra volta con i suoi
infiniti ostacoli, che i due dovranno affrontare per poter incastrare al meglio le loro vite e dare finalmente sfogo al loro amore. Quell’amore fatto di gioie e
dolori che li ha visti protagonisti sin dal momento in cui i loro occhi si sono incontrati per la prima volta.

Dorian si troverà inaspettatamente faccia a faccia con il proprio passato e con le persone che ne hanno fatto parte, a mettere in discussione se stesso e la sua intera vita di fronte a incertezze causate da verità scomode celate per troppo tempo.

Ma cosa succede quando ci si rende conto che la propria vita è sempre stata soltanto un film costruito da copioni e copioni?

Olimpia aiuterà Dorian a superare i momenti più difficili, oppure cederà alla consapevolezza di non poter affrontare certe difficoltà? Avrà la conferma che
i sentimenti, seppur immensi, spesso non bastano?

Siamo al capitolo finale di questa storia d’amore che ha come sfondo una delle città più belle d’Italia, con un passato che ritorna prepotentemente
intrappolando un presente pieno di ostacoli e un futuro che diventa sempre più incerto.

Bentornati a Milano! Bentornati a Riflessi di noi!

Gratis con Kindle Unlimited

Recensione di Riflessi di noi Vol. 2

Quando ti rendi conto che per una persona daresti e faresti tutto, capisci il vero significato dell’amore. Non esiste amore immaturo o maturo. L’amore è amore, senza alcuna distinzione, e noi ne siamo la prova per eccellenza. L’amore vero è incondizionato e a volte stupido.

La relazione tra Olimpia e Dorian è bellissima, commovente e molto romantica, sono i classici opposti che si attraggono irrimediabilmente.

Il romanzo precedente si era concluso con un finale col botto e da lì poteva accadere di tutto. In questo nuovo libro i protagonisti si trovano a fare i conti con le loro differenze: l’età prima di tutto, ma anche quelle sociali e famigliari, queste ultime in particolare saranno un ostacolo non da poco alla loro felicità.

Gli affetti, l’amore, la famiglia, non si possono comprare. Puoi esser ricco quanto vuoi, ma non sarai mai ricco davvero se nella vita sei solo. Io non sono mai stata ricca economicamente, ma cosa importa quando hai una famiglia meravigliosa che già di per sé ti arricchisce la vita?

La storia di Olimpia e Dorian è dominata da alti e bassi, con persone che si intromettono nella loro relazione facendo di tutto per farla naufragare.

Riusciranno a trovare un modo per superare le difficoltà ed essere finalmente felici?

Il libro, come il precedente, è ambientato a Milano, ho adorato le descrizioni del Duomo e alcune scene che avvengono lì sono molto emozionanti.

Le vicende narrate avvengono nell’arco di pochi mesi, in cui accadono molte cose!

La storia è raccontata al presente e il punto di vista anche in questo libro è quello di Olimpia, che racconta gli avvenimenti in prima persona.

Personalmente avrei preferito un punto di vista alternato, ma mi è piaciuto come l’autrice sia riuscita a trasmettere molto bene le emozioni e i pensieri di Dorian, anche se indirettamente.

Valentina ha una scrittura che sa farti emozionare, il suo stile semplice è magnetico, riesce a coinvolgere il lettore completamente.

Usa un linguaggio colloquiale con frasi corte e tanti dialoghi, il ritmo è incalzante, ma a ogni situazione viene dato il giusto spazio, i capitoli brevi rendono la lettura scorrevole e coinvolgente.

Le descrizioni presenti sono dettagliate, ma il punto forte di questa autrice sono i dialoghi, alcuni davvero toccanti. Attraverso le parole che i personaggi rivolgono a se stessi e agli altri riesce ad esprimere tutti i loro pensieri.

Le sensazioni e le emozioni dei protagonisti sono raccontate molto bene, anche attraverso l’uso di immagini a effetto.

I personaggi sono caratterizzati alla perfezione, sia dal punto di vista fisico che psicologico ed è facile immedesimarsi in ciò che provano.

Olimpia

sono profondamente convinta di quello che provo per quest’uomo e spesso, invece di esserne felice e spensierata , mi sento in un vortice che cerca costantemente di tirarmi giù, come fossi in un mulinello in mezzo al mare e questo mi crea paura e insicurezza

Olimpia è la protagonista, ma più volte leggendo avrei voluto essere lì con lei e darle una bella scrollata!

Ha diciott’anni e l’ho trovata più immatura rispetto al libro precedente, spesso la sua natura impulsiva la porta a reagire in maniera eccessiva senza chiedere spiegazioni.

Non si può comandare al cuore. Anche quando pensi che sia tutto sbagliato, quando pensi che qualcosa ti farà male, quando pensi che hai altre opzioni migliori, anche se non migliori per te, quando ti costringi a seguire la testa, alla fine è sempre il cuore a vincere, questo stupido ma meraviglioso muscolo che batte dentro di noi.

È un po’ insicura e ha sempre paura di non essere all’altezza di Dorian.
La sua mancanza di autostima si trasforma in sfiducia nei confronti del ragazzo e la porta a fare scenate assurde che fanno più danni che altro.

Ho paura perché sto capendo realmente il potere folle che ha su di me; ho paura perché, se lui se ne andasse, io ne uscirei con le ossa e il cuore a pezzi. E ho paura soprattutto per lui, che ha una vita pesante quanto un macigno. Siamo l’espressione per eccellenza degli opposti che si attraggono.

Per sua fortuna ha a fianco persone che la aiutano e la consigliano al meglio.

La madre, Lucia, è una donna forte, ha un rapporto bellissimo con le figlie, parlano di tutto e si aiutano a vicenda, dà loro dei buoni consigli senza essere invadente.

Tu non puoi capire e ha ragione. Non puoi capire perché hai solo diciotto anni, quasi diciannove. Non puoi capire perché tu sei stata fortunata: hai avuto una famiglia unita e amorevole al tuo fianco, che non ti ha mai lasciata sola, non sei mai stata abbandonata e non hai mai vissuto con qualcuno che pretendesse costantemente che tu fossi “la migliore”

Sofia, la migliore amica di Olimpia è una ragazza fantastica, sempre presente e disponibile. Qualcosa nella sua vita è cambiato in questo nuovo romanzo, ma non sappiamo cosa, sarei curiosa di scoprirlo!

Lucia, Ginevra, la sorella di Olimpia e Sofia sono un gruppo molto unito.

Dorian

Ho una paura fottuta, Olimpia. Ho una fottuta paura che un domani ti sveglierai e capirai di aver perso tempo. Ho paura che mi odierai per averti fatto perdere gli anni più importanti della tua vita.

È un uomo fantastico, segnato da un passato doloroso che torna con prepotenza a galla, obbligandolo a farci i conti.

Benedetta, la sua ex, fin dalle prime pagine è un altro ostacolo nella relazione tra Dorian e Olimpia, perché crea sempre situazioni che mandano la giovane fuori di testa.

Dorian è di una generosità unica, stravede per Olimpia e farebbe di tutto sia per lei che per la sua famiglia, come ha dimostrato più volte.
Nonostante questo lei però non ha fiducia in lui e lo attacca, spesso senza nemmeno provare a capirlo.

E tu sei e sarai sempre la mia fine e il mio nuovo inizio. Se dovessi rinascere un’infinità di volte, io mi rinnamorerei di te un’infinità di volte, perché tu sei il mio infinito. Sei e sarai sempre l’unica mia regina. Sei e sarai sempre tu. Tutto e solo tu.

Nessuno è perfetto, ha commesso anche lui degli errori, ma come personaggio l’ho preferito a Olimpia che mi è piaciuta solo nella seconda parte del romanzo, in cui ha dimostrato un po’ di carattere, mentre ho adorato Dorian fin dall’inizio, con le sue fragilità, le sue debolezze e il suo cuore immenso è un uomo di cui non si può fare a meno di innamorarsi!

Anna, la sua governante, è la persona più simile a una madre che abbia mai avuto. È una donna fantastica, molto dolce e premurosa, si affeziona fin da subito a Olimpia e fa il tifo per loro.

Quando il mondo ti cade addosso, non è facile non rimanerne schiacciati, soprattutto se a farlo cadere è proprio chi avrebbe dovuto proteggerti. Ci sono altri personaggi legati a Dorian di cui vorrei parlarvi, ma temo che vi svelerei troppo!

Vi dico soltanto che in questo romanzo ci sono numerosi colpi di scena e avremo le risposte alle domande che ci eravamo posti sul passato di Dorian.

Ho divorato questo romanzo e non vedo l’ora di leggere le prossime storie che scriverà Valentina.

Se poi scrivesse una storia su Sofia, in cui ci racconta ciò che le sta accadendo, la leggerei volentieri perché è un personaggio che mi incuriosisce molto.

Jim Morrison diceva che non bisogna accontentarsi dell’orizzonte, ma bisogna cercare l’infinito. Io credo invece che le due cose vadano di pari passo e siano l’uno il complemento dell’altro. L’orizzonte è infinito, ed è meraviglioso quando ci si perde a inseguirlo in due.

Ringrazio l’autrice per avermi fornito la copia digitale in anteprima e spero che ci regalerà presto nuove storie.

L’ autrice: Valentina C.

Valentina C. è nata a Milano nel 1991, città dove vive tuttora insieme alla sua famiglia.

È da sempre appassionata di lettura e, da inguaribile romantica, ama il genere romance in tutte le sue sfumature.
Così, un giorno, decide di coronare il suo sogno sempre tenuto nel cassetto, dedicandosi alla scrittura del suo primo romanzo: Riflessi di noi.

Adora leggere, viaggiare, ascoltare musica, ma soprattutto adora sua figlia Sofia.

I libri per lei rappresentano i viaggi più importanti, in cui stando fermi si possono visitare innumerevoli luoghi, conoscere persone diverse e vivere emozioni uniche. Come disse Fabrizio Caramagna: “Quando leggi un libro e lo chiudi, dentro c’è una pagina in più. La tua.”

Ed è con questo spirito che Valentina C. ha iniziato a scrivere, nella speranza che le sue parole si possano insinuare nel cuore del lettore, lasciandogli lo spazio di aggiungerci la propria pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *